Oligopolio: Split o Stick?

Una domenica pomeriggio, stavo camminando lungo una strada spoglia e polverosa nel caldo di una giornata estiva. Incapace di sopportare il caldo torrido, stavo raramente entrando nei confini freschi di una bevanda rinfrescante. All'improvviso, il mio sguardo cadde su un negozio vicino e ho iniziato ad affrettare i miei passi verso di esso. Ho chiesto una Coca-Cola dal momento che cosa c'è di meglio di un bicchiere di coca cola con un tintinnio di ghiaccio. Ma con mio sgomento, la Coca-Cola era esaurita. La mia tristezza però fu momentanea, grazie alla Pepsi che venne in mio soccorso. Non ci ho nemmeno pensato un secondo e ne ho comprato una bottiglia per placare la mia sete di un drink frizzante. Nessuna meraviglia, Coca-Cola e Pepsi sono sostituti perfetti. Quando ero un bambino, i nomi di questi due famosi giganti erano sinonimi per me. E questo non sorprende dal momento che questi due hanno essenzialmente lo stesso sapore e hanno prezzi simili. Coca-Cola e Pepsi sono in realtà un classico esempio di una struttura di mercato oligopolistica.

Che cos'è un mercato oligopolio?

L'oligopolio è una struttura di mercato con un piccolo numero di aziende, che fabbricano prodotti simili o identici, che dominano il mercato. Nessuna delle aziende può impedire ad altri di avere un'influenza significativa. È probabile che cambino i loro prezzi in base alla concorrenza. Ad esempio, se la Coca-Cola cambia il suo prezzo, è probabile che anche la Pepsi lo faccia. Quindi, come competono?

In un oligopolio, le azioni di un venditore svolgono un ruolo importante nel risultato degli utili realizzati da altri venditori. Ciò significa che ogni impresa prende decisioni tenendo presente le azioni dei propri concorrenti. Questo è ciò che viene chiamato teoria dei giochi: uno studio di come le persone si comportano in situazioni strategiche; Significato "strategico" in una situazione in cui devi pensare alle prospettive di altre persone prima di compiere un'azione. Il modello di oligopolio si basa su un classico esempio di teoria dei giochi: "il dilemma del prigioniero".

Supponiamo che il signor X e il signor Y siano sospettati di aver rubato un antico manufatto da un museo e, quindi, siano interrogati in stanze separate. Se entrambi confessano per il crimine, ciascuno scadrà due anni di carcere. Se nessuno dei due confessa, scenderanno senza scot. E se uno di loro confessa e l'altro no, il primo verrà liberato e il secondo sconterà quattro anni di carcere. Quindi cosa fanno? Dal momento che non potevano discutere, ognuno di loro finisce per scontare due anni di carcere. Quindi, il punto cruciale di questo dilemma è che anche se le persone / le imprese seguono razionalmente i propri interessi personali, il risultato migliore è difficile da raggiungere quando non possono o non collaborano.

Per ora, hai un'idea di quale sia il dilemma del prigioniero, lascia che ti spieghi come si collega all'oligopolio creando qualcosa chiamato matrice di payoff.

Payoff Matrix per studiare il caso Pepsi - CocaCola.

Continuiamo con l'esempio di Coca-Cola e Pepsi. Il risultato ottimale è che ogni azienda addebiti prezzi elevati in modo da ottenere, ad esempio, 15 milioni di Rs ciascuno. Quindi, supponiamo che entrambi abbiano inizialmente deciso di valutare le loro bottiglie a Rs. 50. Quindi, il livello di profitto economico previsto per entrambe le imprese è di Rs 15 milioni. In altre parole, le due aziende divideranno il mercato delle bevande gassate in due metà. Supponiamo ora che la Coca-Cola riduca unilateralmente il suo prezzo a Rs. 36 per bottiglia per guadagnare un profitto maggiore mentre Pepsi rimane a Rs. 50. Possiamo aspettarci che la Coca-Cola conquisterà una quota molto più ampia del mercato totale e aumenterà così i suoi profitti, per esempio, a Rs. 30 milioni mentre i profitti di Pepsi cadranno, per esempio, a Rs. 5 milioni. La logica alla base di ciò è che ora la Coca-Cola ha una bevanda a prezzi più competitivi, quindi una grande percentuale dei clienti di Pepsi sposterà la sua domanda di coca cola e, di conseguenza, pochi consumeranno Pepsi. Un simile tipo di situazione prevarrà se Pepsi abbassa il suo prezzo mentre la Coca-Cola rimane allo stesso prezzo. Infine, visto che entrambe le aziende finiscono per abbassare il prezzo delle loro bottiglie, diciamo, a Rs 36. Entrambe le aziende, in questo caso, guadagneranno un profitto economico inferiore a quello che avrebbero se avrebbero valutato le loro bottiglie a Rs. 50. Divideranno ancora il mercato in due metà, ma questa volta realizzando profitti Rs 10 m ciascuno invece di 15 mo 5 m. Questo è il miglior prezzo strategico possibile. Ora, questo è considerato lo stato di equilibrio di Nash per questo oligopolio perché i costi e i benefici sono ora bilanciati in modo che nessuna delle due aziende voglia uscire da questo gruppo.

Ora, la cosa più interessante che si può notare è che, di conseguenza, un oligopolio ha guidato la cooperazione tra i concorrenti commerciali inaffidabili. Inoltre, è abbastanza chiaro che, in un certo senso, l'oligopolio è favorevole al consumatore poiché, secondo la matrice di payoff, il miglior prezzo strategico sarà sempre inferiore.

Gli oligopoli sono prevalenti in tutto il mondo e sembrano essere in costante aumento. Un altro esempio che può essere citato è di Burger King e McDonald's e l'elaborazione delle carte di credito, che è dominata da Visa e MasterCard. Inoltre, la maggior parte delle telecomunicazioni in India è dominata da Airtel, Vodafone Idea India, BSNL e Reliance Jio e l'industria petrolifera e del gas è dominata da Indian Oil, Bharat Petroleum, Hindustan Petroleum e Reliance Petroleum. Il mercato contabile è dominato dai Big Four, ovvero PricewaterhouseCoopers, KPMG, Deloitte Touche Tohmatsu e Ernst & Young.

Spero di essere stato in grado di darti abbastanza informazioni su cosa sia l'oligopolio. Quindi, la prossima volta che sorseggi la tua bibita gassata, ricordati di meditare sulla rivitalizzante competizione di mercato "cooperativa" che gorgoglia intorno.

Scritto da: Smriti Verma