5 miti alimentari che dovresti smettere di credere

© Jovo Jovanovic / Stocksy United

Seguire le ultime tendenze alimentari e dietetiche è come cercare di capire quale star della reality TV stia litigando con la prossima.

È quasi impossibile tenere il passo.

Un mese, una certa dieta è di gran moda. Il prossimo, sta tagliando questo ingrediente e disintossicandolo.

Con così tante informazioni contrastanti là fuori, non c'è da meravigliarsi se hai difficoltà a sapere quali alimenti sono effettivamente buoni per te e quali no.

Per aiutarti a superare il caos della disinformazione, Gaetan Habekoss, M.D., un medico di base presso la UW Neighborhood Ravenna Clinic, svela alcuni dei più importanti miti alimentari là fuori. Non è richiesto nessun dramma di livello “Real Housewives”.

MITO: il succo è salutare perché proviene da frutta e verdura

Mi dispiace, fan del succo, ma questo è rotto. Stai meglio mangiando un vero pezzo di frutta o porzione di verdura piuttosto che ingoiarlo sotto forma di bevanda.

"La differenza principale qui è che con il succo, aggiungi molte calorie tutte in una volta a causa degli zuccheri aggiunti", afferma Habekoss. "Con un pezzo di frutta o una verdura, tendi a sentirti un po 'più pieno perché ci sono altri nutrienti salutari come la fibra che stai anche ingerendo".

Prendi uno studio, ad esempio, in cui i partecipanti hanno ricevuto una mela, una salsa di mele o un succo di mela all'inizio di un pasto. Coloro che hanno mangiato la mela hanno riferito di sentirsi meno affamati e hanno consumato meno calorie in seguito rispetto ai loro coetanei.

Un altro motivo per cui il succo non è buono per te come sembra? Alcune bevande a base di succo apparentemente salutari possono contenere tanto zucchero aggiunto quanto una lattina di soda. Yikes.

MITO: tagliare i carboidrati è un modo sano per perdere peso

Da Atkins al cheto, le diete a basso contenuto di carboidrati hanno guadagnato parecchi superfan che promuovono questi piani alimentari specializzati per la loro capacità di aiutarti a perdere peso velocemente.

Procedere con cautela, afferma Habekoss.

"Una dieta a basso contenuto di carboidrati non significa necessariamente che sia salutare assumere un'alta assunzione di grassi", spiega. "In generale, non consiglio di eliminare completamente qualsiasi gruppo alimentare o di esagerare con nessuno."

Certo, potresti perdere chili velocemente quando tagli i carboidrati per la prima volta, ma mangiare con restrizioni così rigide potrebbe essere difficile da mantenere a lungo termine. Ciò si traduce spesso in una dieta yo-yo, che non è solo dirompente per il tuo corpo ma anche molto scoraggiante se stai cercando di cambiare il vero stile di vita.

Invece, dice Habekoss, concentrati sul mangiare con moderazione da una varietà di gruppi alimentari.

E se sei ancora interessato a una dieta a basso contenuto di carboidrati, è importante parlare prima con un medico, un infermiere o un dietista per assicurarti di essere ancora in grado di ottenere tutti i nutrienti di cui il tuo corpo ha bisogno.

MITO: tutto il grasso fa male alla salute

Nonostante ciò che quei produttori di alimenti senza grassi vorrebbero farti credere, il tuo corpo ha bisogno di grasso per sentirsi pieno e avere abbastanza energia per funzionare correttamente.

Detto questo, esiste una differenza tra grassi sani (ovvero grassi polinsaturi e monoinsaturi) e grassi malsani (grassi trans e alcuni grassi saturi).

Ottieni grassi "buoni" da cose come olio d'oliva, noci, pesce e cibi a base vegetale (ciao, avocado), mentre quelli non così buoni per te si trovano spesso in alimenti trasformati e prodotti animali come carne rossa e burro.

"Suggerisco e incoraggio a ottenere il maggior numero possibile di grassi sani da fonti vegetali", afferma Habekoss. "Le persone tendono ad essere più sane quando le fonti vegetali rappresentano la maggior parte del loro apporto calorico".

Aspetta un secondo di hot dog. Significa che puoi essere sano solo se vai vegan?

Affatto. Assicurati solo di goderti quel succoso cheeseburger nella moderazione.

MITO: il caffè è un'abitudine malsana

Respiri facilmente, amanti della caffeina. Puoi ancora amare il tuo latte e anche berlo.

"Il caffè in realtà non sembra essere collegato ad alcun problema di salute specifico", afferma Habekoss. "L'unica eccezione è se l'assunzione di caffè è troppo alta, smetti di berlo bruscamente e quindi hai sintomi di astinenza - come il mal di testa - a causa di ciò."

In effetti, alcuni studi suggeriscono che il caffè ha importanti benefici per la salute e può ridurre il rischio di sviluppare diabete di tipo 2, danni al fegato e persino la malattia di Alzheimer. Il caffè è anche classificato come la principale fonte di antiossidanti legati all'alimentazione per le persone negli Stati Uniti, in Italia, Spagna e Norvegia.

La grande preoccupazione per la salute quando si tratta di caffè è più di quanto bevi in ​​un dato giorno e in quale forma. Dopotutto, quegli zuccheri aggiunti che si nascondono in quella bevanda espresso Insta non sono esattamente buoni per te, e nessuno dei due viene sovrastimato per l'ennesima volta oggi.

Sentiti libero di sorseggiare il tuo Americano in pace - assicurati solo di pensare al tuo apporto.

MITO: le diete disintossicanti e i detergenti aiutano a rimuovere le tossine

Non solo i detergenti non funzionano, dice Habekoss, ma il tuo corpo ha già dei sistemi integrati per sbarazzarsi delle tossine: i reni e il fegato.

"Non ci sono prove che le diete disintossicanti o la pulizia del succo siano utili", spiega. "In effetti, ci sono alcuni rischi con questi detergenti in quanto possono causare anomalie degli elettroliti, che possono portare direttamente a problemi di salute urgenti."

Devi ammetterlo, nulla rovina quel succo che pulisce il bagliore come un viaggio al pronto soccorso.

L'eccezione a questa regola è una dieta di eliminazione obbligatoria dal punto di vista medico, quando si eliminano determinati elementi come il glutine - guardarti, amici con la celiachia - o prodotti lattiero-caseari per un periodo di tempo limitato per aiutare a identificare una potenziale allergia alimentare. Qualunque cosa oltre a ciò, dice Habekoss, è troppo estrema.

Allora, qual è il grande asporto da tutti questi miti sulla dieta?

È semplice e chiaro: abbandonare le mode del cibo e concentrarsi su una dieta equilibrata e fare un sacco di esercizio fisico.

Originariamente pubblicato su https://rightasrain.uwmedicine.org il 29 aprile 2019.